CONDIVIDI

Trash Cooking: meno sprechi in cucina

Una nuova tendenza ecofriendly utile e divertente!

Tutti noi italiani vorremmo essere più eco friendly, ma i dati 2013 della Fao riportano che nel bel paese gettiamo 12,3 miliardi di euro di cibo ogni anno. Come fare allora per ridurre gli sprechi e ottimizzare la nostra spesa?

La risposta arriva come sempre dagli Stati Uniti, con il lancio della nuova tendenza gastronomica 2017:  il Trash CookingLetteralmente “cucinare spazzatura”, in pratica una tecnica di cottura in cui vengono utilizzati gli avanzi e scarti di cibo, con lo scopo di salvaguardare il pianeta e porre un limite agli sprechi alimentari.

Il Trash Cooking sta diventando una vera e propria arte anche per gli chef, che sempre più stanno cercando di rendere giustizia e dignità alle bucce di patate, agli scarti di formaggi e molti altri ingredienti.

Una tendenza utile, dunque, sia per il pianeta che per i ristoranti, che potranno finalmente usare a tutto tondo le materie prime.

In Italia già nel 2015 il pluristellato chef Massimo Bottura aveva dato esempio a tutti su come fare, trasformando gli avanzi di cibo provenienti dall’esposizione universale in piatti d’alta cucina per dare da mangiare a chi ne aveva bisogno.

Zero rifiuti e tanta creatività sono quindi il leitmotiv di questa nuova tendenza gastronomica, che a prendere ispirazione dal cestino più che dal supermercato, per cucinare prestando sempre maggiore attenzione all’ambiente.

 

Internet in parallelo si sta muovendo per trovare soluzione sempre più tech, come Foodsharing.de che trova il collegamento tra chi ha cibo in eccesso e chi ne ha bisogno, oppure l’americana LeftOverSwap, un’app che permette di scattare le foto dei propri avanzi e condividerle online indicando la  posizione geografica per il loro ritiro, o ancora l’italianissima Bring the Food, app che permette a ristoratori e supermercati di mettere gli avanzi di cibo a disposizione di organizzazioni umanitarie.

Che dire, aveva ragione Jep Gambardella ne “La Grande bellezza” quando diceva: “Il riso scaldato è sempre più buono di quello che hai appena cucinato”.

PARTNERS

Un evento

Main Sponsor

partner

MEDIA E ADV PARTNER

Charity Partner

PARTNER EDITORIALE

PARTNER TECNICO